Carola Lulli

Carola Lulli è nata a Roma nel 1968.

Da gennaio 2019 è Presidente di Flash Fiber.

Carola Lulli, avvocato, è  Head of Antitrust and Regulatory Disputes and Litigations – di Fastweb dal 2010; gestisce la strategia antitrust e contenziosa regolamentare dell’azienda, i procedimenti e contenziosi civili ed amministrativi di natura regolamentare o antitrust, e le relative relazioni con AGCM, DGCOMP ed AGCom.Fornisce inoltre assistenza per le operazioni strategiche e le tematiche infrastrutturali e frequenziali, cura i relativi adempimenti presso il Ministero dello sviluppo economico.  Assiste l’azienda nella negoziazione e redazione di accordi strategici inter-operatore e transazioni.

Da gennaio 2009 a giugno 2010 opera nella funzione Affari Legali di Telecom Italia Media SpA (Gruppo Telecom Italia) dove cura i contratti per le piattaforme del Gruppo Telecom Italia Media (analogico, digitale terrestre, IPTV, mobile, ecc…). Assiste Telecom Italia Media Broadcasting, segue le strategie in materia di digitalizzazione, EPG e liste dei canali, di gestione degli acquisti e supporto in materia di regolamentazione.

Da agosto 2005 a dicembre 2008, è in H3G SpA (Hutchison Whampoa Group) dove opera come responsabile legale e normativa per il lancio dell’offerta DVBH (mobile TV), Fornisce inoltre assistenza strategica e legale in M&A, nel trading di frequenze e relativi adempimenti, in materia normativa e nella gestione delle relazioni con le organizzazioni industriali, le autorità nazionali, Ministeri, DGComp e ITU. Segue i rapporti con altri operatori, fornitori di contenuti, fornitori di tecnologia, nonché della verifica degli aspetti editoriali dell’offerta.

Da aprile 1998 a luglio 2005 è in Sky Italia s.r.l., della quale segue la nascita a seguito della fusione Stream /Telepiù, gestendo le attività M&A per il gruppo NewCorporation, E’ stata responsabile dell’offerta regolamentata nel contesto degli impegni dell’UE, dei rapporti con altri operatori, dei contratti e delle controversie. Ha gestito la transizione dalla piattaforma via cavo al satellite e gli impatti sulla piattaforma TV satellitare Sky dei regolamenti adottati a livello governativo e parlamentare mediante i rapporti con le autorità indipendenti (AGCom e ANR), i ministeri e la DGCOMP europea. Ha gestito il lancio di SkyTG24 e l’offerta all – news.